fbpx

Il Team - Aces Games

Il TEAM DELLA ACES GAMES

Chi siamo

Simone “Aces” Morini

Autore

La passione per la scrittura, fusa all’amore per il gioco di ruolo, hanno portato la sua indole nerd a un livello successivo… quasi epico!
Nerd Life: Nel 2013 pubblica il GdR Post-apocalittico Nameless Land e nel 2018 il GdR teslapunk Heavy Sugar, entrambi sotto il nome della Eleven Aces. Poi la famiglia si è trasferita sotto il tetto della Aces Games, la casa degli assi, per poi allargarsi con il terzogenito Unglorious, il gdr necro-fantasy!
Other Life: Mangiatore da competizione, motociclista, non sa giocare a poker.

Chi siamo

Vincenzo “Vinnie” Pratticò

Art Director

Un disegnatore a tutto tondo (come la sua testa). Nel lontano 2006 si diploma alla Scuola Romana dei Fumetti, dopodiché esplora i meandri della pittura digitale, diventando un artista poliedrico che non poteva mancare nella casa degli assi.
Nerd Life: Dice di avere poco tempo per giocare di ruolo. A volte usa la scusa delle due figlie piccole, altre incolpa Simone per il troppo lavoro. La verità forse sta in mezzo.
Other Life: Ex Cassiere, padre di due stupende bimbe, uomo tuttofare.

Chi siamo

Gregorio “Greg” Taddei

Logistica

Lo si può trovare ovunque nel mondo ludico, a volte persino in due posti contemporaneamente. Fiere, manifestazioni, eventi notturni, larp e giocate di ruolo clandestine. Non potevamo non volerlo.
Nerd Life: Praticamente nato con scheda in mano e i dadi nell’altra. Oltre alla passione per il gioco di ruolo, di cui ha provato uno svariato numero di titoli, organizza e partecipa ad eventi di GdR dal vivo, durante i quali non manca di farsi del male fisico.
Other Life: Cuoco, instancabile tuttofare, barba da invidia.

Aces Games GdR - Pulsante per giocare ai nostri giochi di ruolo sul server di DiscordAces Games GdR - Pulsante per seguirci sulla pagina ufficiale di FacebookAces Games GdR - Pulsante per seguirci sulla pagina ufficiale di Instagram

Da chi è composto il team della Aces Games? Nient’altro che un gruppo di appassionati che ha lavorato duramente per creare una piccola realtà indipendente. Una casa, così ci piace definirla, fatta da giocatori e per i giocatori.

Tutto iniziò nel 2011, quando io (Simone Morini) e un mio amico (Francesco Falaschi) decidemmo di mettere finalmente su carta una delle idee che avevano sin da piccoli: creare un gioco di ruolo. Un inizio piuttosto comune insomma: chi, da appassioanto di GdR, non ha mai avuto un’idea simile?

Così, senza la benché minima preparazione, strategia o conoscenze particolari (entrambi lavoravamo come operai in ditte di lavorazione di pellami), decidemmo di investire un capitale, molto piccolo, ma sufficiente per coprire i costi della stampa, dei disegni e della pubblicità, al fine di creare il nostro primo prodotto. Ho detto primo, ma in realtà non avevamo in mente di farne altri. A noi bastava vedere il nostro manuale pubblicato e, magari, rientrare dei costi affrontati. Se sto scrivendo queste parole, è perché appunto le cose si sono evolute, seppure in maniera totalmente inaspettata (nonché incontrollata).

Ad ogni modo, da amanti di Mad Max e Fallout, non dovemmo neanche pensare all’ambientazione: post-apocalittico. Punto. Nacque così Nameless Land, presentato per la prima volta al pubblico a Lucca Comics & Games 2013 sotto il nome dell’associazione Eleven Aces, ed esposto in un tavolo di 1 metro per 1 metro. La fiera fu un tripudio di emozioni che culminò con la proposta di distribuzione da parte della Raven Distribution. Da lì fino al 2018, Nameless Land vide due espansioni all’anno.

Nel frattempo, io e Francesco prendemmo strade diverse e altri amici si affiancarono a questo percorso, fra i quali Vincenzo Pratticò, disegnatore incontrato a Lucca nel 2016 e da allora rimasto sempre al mio fianco, e Gregorio Taddei, immancabile alleato nelle fiere, master e spedizioniere. E poi moltissimi altri ancora, come l’editor Lorenzo Fanelli il grafico Antonio Lo Muzio. Troppi per elencarli tutti, ma tutti loro mi hanno portato alla pubblicazione del secondo gioco, Heavy Sugar, candidato a gioco dell’anno nel 2019.

La Nascita della Aces Games

La nomination non fu l’unico evento degno di nota del 2019, poiché a Marzo, dopo mesi di cambiamenti interni, di riassestamenti e di tensioni, la Eleven Aces venne chiusa e al suo posto nacque la Aces Games. Da quel momento ho sempre portato avanti i miei progetti accumulando passione (e ansia), esperienza (e stanchezza), voglia di imparare e di migliorare, e non solo in ciò che sapevo fare, ma anche nel contribuire a offrire un’esperienza di gioco (e anche di convivialità sociale) in grado di stare al passo con quella offerta ai grandi nomi di questo settore. Tutto questo ha portato alla pubblicazione del terzogenito Unglorious, che a sua volta ha portato al sorgere di altre idee.

È passato molto tempo da quel 2011, ma non abbiamo ancora finito di mettere su carta le nostre idee e soprattutto, non abbiamo ancora finito di contribuire a questo mondo stupendo racchiuso fra pagine, schede e matite. Dunque, da chi è composto il team della Aces Games? Da giocatori orgogliosi di essere tali!

Se anche tu che stai leggendo hai fatto parte in un modo o nell’altro di questo cammino (anche solo se nel tuo scaffale c’è uno dei nostri giochi), voglio ringraziarti personalmente di cuore, perché è anche per merito tuo che ora la Aces Games vive e respira.

– Simone

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.”
– Arthur Schopenhauer